Il Monastero di San Pietro in Lamosa

La bella Chiesa romanica che in posizione elevata domina la distesa delle Torbiere [...]

Data di pubblicazione:
02 Marzo 2020
Il Monastero di San Pietro in Lamosa

Il Monastero di San Pietro in Lamosa è un complesso architettonico dalla storia millenaria. 
Questo antico Monastero, immerso nella tranquillità della natura è in posizione elevata e dominante a occidente del paese di Provaglio d’Iseo sulla distesa delle torbiere, da sempre chiamate "lame" e ciò spiega perché si dice "in Lamosa". Furono due fratelli, Ambrogio e Oprando, di nazione Longobarda, come essi dichiararono, a donare nel Dicembre 1083 al monastero benedettino di Cluny una chiesetta con tutti i beni di cui la dotarono a suffragio delle loro anime. Dodici anni dopo era già sorto contiguo il monastero che, nel 1147, divenne priorato cluniacense. La chiesetta originaria era già stata ampliata. Lo attestano le diverse murature esterne. Accanto alla primitiva absidiola del XI secolo si era aggiunta la navatella laterale romanica. Nuovi ampliamenti si eseguirono nel XIII secolo nella parte che risulta oggi incorniciata in cotto e altri ancora nel cinquecento con l'elevazione dell'abside centrale e dell'ultima cappella. Una lapide in latino ricorda il passaggio, avvenuto nel 1536, della chiesa ai canonici regolari di San Salvatore che officiavano a San Giovanni in Brescia. Oggi il complesso religioso è costituito dalla navata centrale, da quella laterale a nord con quattro cappelle e dal campanile. A sud della chiesa si apre il chiostro. La navata maggiore termina con un coro ad abside fiancheggiato da due altari barocchi insediati in due absidiole. I pilastri e le pareti sono parzialmente coperti di affreschi in buono stato. Negli anni sessanta e settanta del nostro secolo il complesso ha subito gravi danni oltre per le intemperie anche per atti vandalici.

Attualmente il Monastero, complesso composto di edifici religiosi e civili, è per in parte di proprietà privata; la Chiesa e l’antistante Cimiterium sono stati donati nel 1983 alla Parrocchia di Provaglio e una porzione del complesso monumentale è stata acquistata dal Comune di Provaglio d’Iseo nel 2000. Di quest’ultima fanno parte alcune sale l’Oratorio dei Disciplini (oggi nota come Sala dei Disciplini) di epoca barocca con importanti affreschi primo-cinquecenteschi e il maestoso crocifisso, il piccolo chiostro interno, un auditorium /sala convegni e un intricato susseguirsi di stanze che conduce alla piccionaia. Al piano interrato una sala polifunzionale utilizzata come sala studio, sala esposizioni e spazio per organizzazione di eventi culturali.

Il Monastero di San Pietro in Lamosa ha aderito alla Rete europea dei Siti Cluniacensi, patrocinata dal Consiglio d'Europa come "Grande Itinerario Culturale Europeo” ed è aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 e il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30.

Info e prenotazioni: monastero@comune.provagliodiseo.bs.it  o 338.4936964

Ultimo aggiornamento

Giovedi 17 Novembre 2022